Categorie
Giovanni Schiavone Literature Racconti Torino

Tutto quel tempo

Torino, 18/11/2014

(il tempo che doveva venire e non venne mai: il tempo che dissacrai)

Tutto quel tempo, tutto quel tempo che esce fuori mentre tu esci fuori dall’ufficio, per la pausa pranzo, ed è novembre, il 18, e pare che il ricordo olfattivo voglia travasarsi dalla regione dei ricordi alla pelle che ci si straccia sopra, ed è l’adolescenza quella che forse annusi, o sono gli anni dopo, quando il futuro era salvo e tu vibravi possente, e adesso hai capelli bianchi e la faccia è stanca e gli occhi sono una caduta reiterata, e la bocca è una falce arrugginita, e lo sai che la tua malattia degenerativa delle sinapsi ha passato il punto oltre il quale non vi sono punti da cui tornare, e le ossa delle mani, a furia di stritolartele, fanno male anche nel sonno, e già hai smesso di domandarti come facciano a trovarti ancora bello perché solo una cosa tu vedi ogni giorno: la tua vecchiezza vasta. Tutto quel tempo è la speranza che tutto quel tempo finisca di bruciare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...